BANCO DI PROVA, INDAGINE SU UN DELITTO SCOLASTICO

Carrano, Patrizia

Prezzo: 12.50 Euro


Assaggio di lettura Visualizza Rassegna Stampa


PICCOLA BIBLIOTECA DI LETTERATURA INUTILE - ITALO SVEVO ®

n. 14 - 82 pagine arabe intonse.
Dimensioni a libello chiuso 12X19, interno stampato su carta Fabriano Palatina, copertina a colori stampata su carta Fabriano Fabria Brizzato.
Copertina: Maurizio Ceccato, Ifix © Redazione e Impaginazione: Studio editoriale 42Linee
Codice ISBN 978-88-99028-27-5
Uscita: maggio 2018

Editing di Giovanni Nucci

«[...] Oggi la scuola è diversa, c'è molta più attenzione verso sviluppo complessivo dell'adolescente, che non può essere un soldatino obbediente e triste: ma Patrizia Carrano ci racconta la scuola dei primi anni Sessanta, la vicenda penosissima di Claudio Liberati [...] La cultura classica si riduceva ai paradigmi, ai complementi, all'aoristo recitato a memoria [...] Fanno soffrire queste pagine su una scuola selettiva, spietata, dove i professori davano del lei agli studenti e ignoravano totalmente la loro vita [...] Claudio, vittima di un sistema atroce, martire di una cultura disumana.» - Marco Lodoli, Repubblica

Questo libro indaga la storia di un alunno che all'inizio degli anni Sessanta frequenta, per tre anni, le superiori in una delle scuole più prestigiose di Roma, il Liceo Ginnasio Statale «Torquato Tasso». È una storia che, trimestre dopo trimestre, avrà il suo compimento sulle pagine di cronaca: ci sarà un delitto, e probabilmente un colpevole. Ma nello stesso tempo è un'indagine sulla scuola, su come viveva, modificava, filtrava la società italiana mentre si preparava ai movimenti studenteschi del 1968.

<<  Indietro