IL COMPLESSO DI PEEPERKORN

Albani, Paolo

Prezzo: 12.00 Euro


Assaggio di lettura Visualizza Rassegna Stampa


PICCOLA BIBLIOTECA DI LETTERATURA INUTILE - ITALO SVEVO ®

n. 11 - 82 pagine arabe intonse,
dimensioni a libello chiuso 12X19, interno stampato su carta Fabriano Palatina, copertina a colori stampata su carta Fabriano Fabria Brizzato.
Copertina: Maurizio Ceccato - Ifix © Redazione e Impaginazione: Studio editoriale 42Linee 
Codice ISBN 978-88-99028-25-1
Uscita: ottobre 2017

Editing di Giovanni Nucci

«Un piccolo libro prezioso, una valvola di sfogo per lettori oberati da romanzi ciclopici e monocolori e dai libri dei cultori delle varie -logie, tristi discipline del troppopieno linguistico [...]. Una geniale apologia dello spaesamento...» - Tiziano Gianotti D di Repubblica

Per scrivere di nulla, tentazione fortissima per qualsiasi scrittore dotato di un minimo di senno, amore per la propria lingua e cognizione sulla realtà in cui è costretto a vivere, ci vuole un certo coraggio.

Peeperkorn è un personaggio de La montagna incantata di Thomas Mann, un ricco olandese delle colonie, un uomo di Giava, un piantatore di caffè, come Max Havelaar, il personaggio del capolavoro dell'olandese Eduard Douwes Dekker (Multatuli) ambientato a Sumatra. Peeperkorn ha il dono di parlare senza dire niente, certe volte le sue frasi non sono neanche pronunciate. Per quanto non dicesse niente, commenta Mann, la sua testa aveva senza alcun dubbio un aspetto così importante, la mimica e i gesti erano stati talmente decisi, penetranti, espressivi che tutti credevano di aver udito cose notevolissime. Dovrete metterci tutta la vostra capacità di concentrazione, e astrazione, per comprendere i riferimenti molto dotti riguardo qualcosa che non c'è. Ma non dovete spaventarvi, questo libro si legge come nulla fosse.

<<  Indietro