L'INVENZIONE DEL VERO

Palumbo Mosca, Raffaello

Prezzo: 15.90 Euro


Assaggio di lettura Visualizza Rassegna Stampa


n. 38 - pagg. 308
Formato 15X21, brossura.
Codice ISBN 978-88-6165-140-1
Uscita: febbraio 2014
Copertina: Maurizio Ceccato

Questo saggio entra a gamba tesa nell’acceso dibattito letterario che da qualche anno riempie le pagine culturali dei maggiori quotidiani del nostro Paese. È vero che il romanzo «è morto»? Chi si preoccupa di celebrare la fine del genere, non ha forse perso di vista l’identità dell’oggetto in questione? Infine, il romanzo che muore – se muore – è qualcosa di cui oggi abbiamo ancora bisogno?

Da L’abusivo di Antonio Franchini a Le benevole di Jonathan Littell, passando per i romanzi-verità di Saviano e le meditazioni morali di Eraldo Affinati, L’invenzione del vero è un viaggio nella narrativa contemporanea italiana, francese e americana. Con un’attenta analisi testuale e una rigorosa ricerca delle fonti, Raffaello Palumbo Mosca trova e svela le ragioni che fanno del romanzo uno strumento ancora attuale di conoscenza della realtà e dell’uomo. 

<<  Indietro

I nostri marchi